Makars invade il Museo Archeologico di Albano Laziale

18 Dic Makars invade il Museo Archeologico di Albano Laziale

Continuano le nostre giornate di rilievo all’interno dei Musei partner.

Dopo il Museo Diocesano, ieri è stata la volta del Museo Archeologico di Albano Laziale, dove, grazie alla collaborazione con la Direttrice dr.ssa Daniela De Santis, abbiamo potuto “mettere le mani” su alcuni bellissimi reperti provenienti dal territorio di Albano.

Ci siamo concentrati sia sull’acquisizione di immagini per la ricostruzione in 3D attraverso software di fotomodellazione (Photoscan e in particolare Zephyr), sia sul rilievo con lo scanner 3D Scan in a box.

L’acquisizione sul campo è un passaggio fondamentale per comprendere appieno le potenzialità, i limiti e le difficoltà di ogni tecnica. Ogni oggetto da rilevare fa storia a sé, e solo provando (e riprovando… e riprovando… e riprovando…) a rilevare oggetti di forma, dimensione e materiali differenti è possibile sviluppare la necessaria sensibilità per valutare, di volta in volta, la tecnologia migliore da utilizzare.

Siamo tornati a casa con molti dati da elaborare; domani inizieremo a lezione le elaborazioni, che proseguiranno individualmente nelle prossime settimane durante la pausa natalizia, perché tra un panettone e una bottiglia di spumante si può anche avviare l’elaborazione di una dense point cloud o di una  mesh, o no?

2 Comments

Post A Comment