Laboratorio di stampa 3D FDM/FFF – Fused Filament Fabrication

La tecnologia che permette di creare oggetti fondendo un filamento di termoplastica ha nomi diversi. I più utilizzati sono FDM (Fused Deposition Modeling), che è il nome della prima tecnologia brevettata, e FFF (Fused Filament Fabrication), che è il nome generico utilizzato per definire progetti open source nati dopo che il brevetto FDM è scaduto nel 2010.

E’ attualmente una delle tecnologie più diffuse e più economiche.

La stampanti 3D FDM e FFF fondono e estrudono un filamento di termoplastica attraverso un ugello, per disegnare tutte le linee che formano le pareti, interne ed esterne, di un oggetto tridimensionale.

I materiali che possono essere utilizzati con questa tecnologia sono molteplici e in continua evoluzione: diversi tipi di polimeri, come PLA, ABS o Nylon; materiali compositi che a un polimero di base integrano percentuali variabili di polvere di legno, marmo o metalli, e che permettono di ottenere riproduzioni molto realistiche; materiali solubili, come l’HIPS o il PVA; materiali flessibili come l’FPE; e molti altri.

Durante il Laboratorio i modelli 3D creati nei corsi precedenti verranno preparati alla stampa utilizzando i software di slicing open source Cura e Slic3r, e il software proprietario Simplify 3D. Successivamente, i modelli verranno stampati utilizzando una tra le più diffuse stampanti FFF: la Delta WASP 40 20. I materiali di stampa impiegati saranno quelli della serie Architectural di TreeD Filaments, ideati per le applicazioni in campo architettonico e artistico.

Verrà infine mostrato come preparare, gestire e fare manutenzione ad una stampante 3D FFF.

 

APPROFONDISCI:

→ Leggi il report della prima edizione del corso e guarda alcune delle stampe realizzate dagli studenti.
→ Leggi il report della seconda edizione del corso.

Cosa imparerai?

   Imparerai quali sono i principali produttori di stampanti 3D FFF/FDM e i principali materiali oggi a disposizione

   Imparerai a preparare un modello 3D digitale per essere stampato in 3D

   Imparerai ad utilizzare alcune tra le più comuni stampanti 3D FFF

   Imparerai come fare manutenzione a una stampante 3D FFF

Programma

  • Introduzione alla stampa 3D FDM/FFF: tecnologia, produttori, materiali (2 ore)
  • Preparazione di un modello digitale per la stampa: riparazione del file con NetFabb, slicing con Cura, Slic3r e Simplify 3D (2 ore)
  • Laboratorio pratico di stampa 3D: come stampare, come fare manutenzione alla stampante (10 ore)

 

Software utilizzato durante il corso:

  • NetFabb: software freeware multipiattaforma;
  • Cura: software open source multipiattaforma;
  • Slic3r: software open source multipiattaforma;
  • Simplify 3D: software proprietario multipiattaforma.

Tutti i software verranno installati a lezione insieme al docente sul computer di ciascun partecipante.
Presso il FabLab Parma sarà sempre a disposizione una postazione PC con tutti i software installati.

Orario

Il corso dura 14 ore, di cui 3 di lezione frontale e 11 di laboratorio.

Il corso si svolgerà nei giorni 14 e 15 febbraio con orario 9,30-13/14-17,30.

Docente

Archeologo, founder di 3D ArcheoLab e di 3D Virtual Museum, si occupa di tecnologie digitali, di formazione e di divulgazione online nel campo dei Beni Culturali.

Giulio Bigliardi

3D ArcheoLab